Ecos - Energy solution

Distributori Ecos nasce nel 2008 con lo scopo di gestire, direttamente o tramite terzi, impianti stradali di distribuzione di carburanti e lubrificanti per autotrazione, prodotti petroliferi in genere e gas naturale le cui capacità migliorano le prestazioni e riducono consumi ed emissioni. La spinta alla competitività e la crescente analisi del contesto esterno hanno permesso alla Ecos di ampliare i propri assets anche grazie alla stipula di accordi contrattuali con multinazionali quali Kuwait, Esso, Erg e Agip. Lo sviluppo della rete e l’incremento dei distributori hanno permesso alla società di integrare la politica commerciale con la creazione di punti di ristoro completi di autolavaggi, ristoranti e shops per poter soddisfare  al meglio  i bisogni mutevoli dei consumatori/utilizzatori.

Nel quadro di una strategia economica diversificata, volta allo sviluppo sostenibile e alla riduzione delle spese per l’elettricità che i combustibili fossili determinano nei budget aziendali è nata la Ecos, spin-off di Distributori Ecos ma orientata  alla promozione di  progetti volti all’utilizzo di energie rinnovabili adatti allo specifico contesto geografico e alle richieste del mercato. Non a caso, avvalendosi di consulenti esperti e di fornitori altamente qualificati, la società si è specializzata nell’istallazione di impianti fotovoltaici  su tutto il territorio nazionale, in interventi di efficientamento energetico, nella trasformazione di impianti tramite cogenerazione, che sfrutta la conbinazione di energia elettrica/meccanica e di energia termica (calore) ottenute in appositi impianti utilizzanti la stessa energia primaria e nella ricerca di siti cantierabili per l’installazione di autogeneratori mini eolici. A tal proposito siamo soci del Cpem (Consorzio Produttori Energia Minieolico).

Anche grazie al sostegno di gruppi e organismi idonei e al coinvolgimento della rete di clienti e investitori,  la Ecos è divenuta sinonimo di affidabilità  ed elevata professionalità, acquisendo quote di mercato e redditività sempre maggiori.

La nuova sfida della Ecos oggi si chiama Gnl, un gas combustibile (idrocarburo) costituito per una percentuale variabile dal 90 al 99% di metano molto più performante in termini energetici, meno impattante per l’ambiente e decisamente più economico in termini di costi specifici e di manutenzione.